Bruna Nava

bruna nava

Creatività umana per la resistenza professionale .........
bruna nava - immagine piccola
archivioParliamone sul blog

parliamone sul blog

muoversi nel mercato

cercare lavoro > Rispondere alle inserzioni

Dopo aver individuato l’inserzione che vi interessa, vi sono alcuni elementi che, tenuti in considerazione, possono incrementare l’efficacia della vostra risposta e quindi le possibilità di essere convocati per il successivo colloquio.
Gli annunci di solito variano molto nello stile e nella quantità di dettagli che forniscono. E’ estremamente importante prendere tempo per analizzarli adeguatamente prima di rispondere.

Leggeteli attentamente

La risposta

  1. cercate di “aiutare” i selezionatori. Alcuni annunci ricevono moltissime risposte e diventa naturale, per chi le deve vagliare, procedere allo scarto di quello dubbie, confuse, non rilevanti. Quindi: fornite, nella risposta, solo le informazioni relative ai requisiti richiesti. Il momento chiave della “vendita di sé” è comunque il colloquio successivo;
  2. Evitate di fornire referenze se non sono esplicitamente richieste ed evitate di eccedere in informazioni che non sapete se saranno gradite.
  3. Ricordate che la risposta ad una annuncio serve solo ad ottenere un colloquio;
  4. Tenete presente che potete rispondere all’inserzione anche se non siete in possesso di tutti i requisiti richiesti. Cercate di capire in che percentuale siete adatti al lavoro richiesto e non preoccupatevi se non è il 100%. Il profilo professionale delle inserzioni è generalmente teorico ed è raro che una persona possieda tutte le caratteristiche descritte. Se potete rispondere ‘si’ alla domanda “posso svolgere questo lavoro?” oppure “ho tutto quello che di essenziale stanno cercando?”, se siete adatti al 70%, allora provateci.

In seguito:

Un esempio:

SE avete letto attentamente l’inserzione e sottolineato le caratteristiche richieste, ad esempio:

adesso tocca a voi! Quali di queste caratteristiche possedete? Allora, allegate il CV mettendo in evidenza queste caratteristiche e, nella lettera di accompagnamento (che non deve essere lunga), mettetele in primo piano e prima pagina, con una formula simile a:

“… ritengo di poter contribuire alla Vostra azienda nella posizione ricercata, essendo in possesso di Tutte/molte/le principali caratteristiche da voi richieste…, in particolare:

Se l’età non corrisponde, non è necessario evidenziarlo. Per esempio, se avete 40 anni anziché 35 come richiesto, non citate l’età nella lettera di accompagnamento. Il selezionatore ricaverà l’età da CV. In questo modo l’età passerà in secondo piano rispetto al possesso delle altre e più essenziali caratteristiche.

torna sopra
Mid-Life

Sito realizzato da StudioLAB